Aragona 7 Novembre 2021

Prova di Lavoro per Cirneco dell’Etna CAC

Il 7 Novembre ha visto gli appassionati della razza nuovamente riuniti nel cuore della Sicilia. Ostacolati dal forte vento di scirocco che ha soffiato per tutta la durata della prova, con raffiche ben oltre i 60 km/h, si sono distinti 5 soggetti.
Nella Batteria 1, giudicata da Giuseppe Veraldi, si qualifica Teresa, LO19199716, condotta da Carmelo Vaianella con 1°Ecc C.A.C.; seguita da Zara, LI21168467, di Raimondo Tirendi con 2°Ecc Ris.C.A.C. Da menzionare la giovane Stellina di Gennaro Parlato, che ad Aragona ha ottenuto la qualifica per l’Iscrizione al Registro Supplementare Riconosciuti (R.S.R.). 

Nella Batteria 2, valutata da Venera Anna Aiello, guadagna il 1°Ecc C.A.C. Hadranensis Ustica, LI19146864, condotta da Domenico Tricomi; seguita da Nala, LO2033191, di Antonio Pompei 2° Ecc Ris.C.A.C. e Nuccia dei Vignazzi, LI1932333, condotta da Michele Pizzuto, 3°MB.

Si ringrazia il Consigliere della SACE Francesco Chiarelli che ha messo a disposizione la sua tenuta per la realizzazione della prova

Scarica il catalogo

Cesarò 10 ottobre 2021

Prova di Lavoro per Cirneco dell’Etna CAC, Cesarò (Me)

Sole, Passione e Cinofilia: domenica 10 Ottobre ha visto al Parco dei Nebrodi, presso l’Az. Faunistica Venatoria “Sant’Elia Ruggirà Comunelli”, la partecipazione di numerosi Soci Amatori per verificare le qualità dei propri cirnechi e passare una giornata all’insegna della Passione. La Prova di Lavoro organizzata e promossa dalla Società Amatori Cirneco dell’Etna, valida per il 1° Trofeo di Club “Cirneco dell’Etna Trinacria”, ha coinvolto 25 cirnechi su due campi di lavoro. Fra questi 5 a riconoscimento (RSR).  A giudicare le due batterie gli Esperti Giudici Giuseppe Veraldi con l’ausilio di Giorgio Gurreri, e Giuseppe Toscano con Salvatore Gugliara. Alla fine, con grande qualità, stile e tipica determinazione, a spuntarla sono nella Batteria 1 Hadranensis Ustica condotta da Domenico Tricomi con 1 Ecc CAC, davanti a Pedro del Gelso Bianco 2 Ecc RCAC, e Sole del Gelso Bianco, 3 Ecc: questi ultimi condotti da Angelo d’Anna. La Batteria 2 è invece di Teresa, guidata da Carmelo Vaianella, 1 Ecc CAC; seguita da Nala di Antonio Pompei con 2 Ecc RCAC; e infine Tita, sempre di Vaianella con 3 ECC. Ottengono qualifica Giotto dei Vignazzi guidato da Giuseppe Palazzolo, Oriana di Pompei e Hadranensis Salina condotta sempre da Tricomi. 

Infine, ha meritato menzione dagli Esperti Giudici il giovane Rambo di Raimondo Tirendi, che con una prova di straordinario temperamento, ha ottenuto la qualifica attitudinale necessaria per l’accesso all’RSR. 


di Giuseppe Palazzolo

Acireale 4 Luglio 2021

Convegno sul Cirneco dell’Etna e Raduno

Domenica 4 luglio si è svolto ad Acireale il Raduno di Razza Cirneco dell’Etna presso la Villa Belvedere di Acireale, il più grande giardino pubblico della città dal 1848. Il bellissimo giardino, è da sempre, luogo di incontro e di svago tra i viali e le aiuole, alle coreografiche fontane e il palco delle musica, fino alla suggestiva terrazza sul mare: la “Timpa” di Acireale.
Questo splendido scenario ha fatto da cornice all’evento organizzato dalla S.A.C.E.
Nella mattinata si è svolto il Convegno tenuto dai relatori la Sig.ra Jane Moore, allevatrice e comportamentalista, il Prof. Luigi Liotta, docente presso l’Università di Medicina Veterinaria di Messina e dall’esperto giudice e allevatore Domenico Tricomi. Gli argomenti trattati sono stati la storia, la morfologia, il lavoro e la genetica del Cirneco dell’Etna.
Hanno partecipato allevatori, soci del club, appassionati della razza. Moltissime le domante e gli interventi da parte dei presenti.
Successivamente si è svolto il Raduno della razza con 24 soggetti iscritti a catalogo, ha giudicato il Prof. Domenico Tricomi.
Moltissimi gli appassionati che hanno seguito la seconda parte della manifestazione.
Si conferma l’Allevamento storico del Gelso Bianco che attesta il proprio lavoro di selezione con il Campione Ciro del Gelso Bianco che ha conquistato il BOS in raduno, spareggiando con la giovane femmina Taorminensis Ninni dell’Allevamento Taorminensis, che oltre che al BOS si aggiudica anche il J.CAC.
Al di là dei risultati pubblicati in calce, preme sottolineare la soddisfacente qualità dei soggetti esposti, anche quelli presentati in ammissione RSR e la franchezza con cui l’Esperto Giudice Domenico Tricomi ha condiviso i giudizi con tutti i presente, facendone un momento di crescita cinofila.

Risultati raduno Acireale 04 luglio 2021

Scarica il Catalogo del Raduno

Il Cirneco tra Archeologia e Contemporaneo

Selinunte (Tp), 26 Settembre 2021

Una giornata dedicata al Cirneco dell’Etna, da qualche mese Patrimonio dell’Identità Culturale Siciliana

Quello di Domenica 26 Settembre al Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa (Tp), con il convegno “Il Cirneco, tra Archeologia e Contemporaneo” ed il “Raduno Nazionale”, rimarrà nella memoria di molti cinofili e non solo. Da pochi mesi iscritto al Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia e lanciato ad una prossima Candidatura all’Unesco, il Cirneco dell’Etna, millenaria razza canina siciliana, si è presentato al Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa (Tp) con l’atteso riconoscimento a Patrimonio dell’Identità Cultura Siciliana, che lo premia meritatamente dopo anni di ricerca, tutela e salvaguardia da parte della Società Amatori Cirneco dell’Etna. Di fatto oggi sembra essere finalmente scongiurato il rischio di estinzione palesato nel 2003 con il suo inserimento nella “Carta del Rischio del Patrimonio Culturale e Ambientale della Sicilia” (pubblicazione parte della Collana  “I Quaderni di Palazzo Moltalbo“).

Il Convegno

Tutto questo è stato possibile oggi grazie al grande lavoro degli appassionati della Società Amatori Cirneco dell’Etna, e alla concreta attenzione del Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e dell’Assessore ai Beni culturali e dell’Identità Siciliana Alberto Samonà.

A partire dalle 9.30, presso l’esclusivo Auditorium del Baglio Florio di Selinunte gli studiosi hanno raccontato attraverso l’Iconografia storica del Cirneco  in Sicilia nella Storia dell’Arte e dal primo millennio avanti Cristo, del suo essere “Autentica Opera d’Arte Vivente”. Hanno presenziato i lavori il Direttore del Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa Arch. Bernardo Agrò ed il Presidente della Società Amatori del Cirneco dell’Etna Giuseppe Veraldi. 

A raccontare il percorso iconografico storico e artistico il giornalista culturale Felice Modica. Grande attenzione per l’Archeologia con il Prof. Camillo Palmeri e la sua Monografia su “Artemide e Atteone”, straordinaria metopa del 460/450 a.C. del Tempio “E” di Selinunte, capolavoro scultoreo nato dalla maestria degli scalpellini della Cava di Cusa. Ricco di riferimenti la relazione del Dott. Paolo Valentini, agronomo e studioso del paesaggio agrario siciliano e della Biodiversità, membro della Commissione del Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia per l’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana; mentre il Dott. Giovanni Giacobbe Giacobbe, Esperto della modificazione delle risposte comportamentali del Cane, ha affrontato le qualità caratteriali e la conservazione delle stesse nei millenni. A concludere il Consigliere Nazionale dell’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana Dott. Antonino la Barbera, Esperto Giudice Internazionale di Prove di Lavoro e Bellezza, che ha esposto la situazione attuale del Cirneco nei ring degli Show FCI in giro per il mondo 

Il Raduno

Manifestazione Ufficiale dell’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI), il Raduno Nazionale del Cirneco dell’Etna alle Cave di Cusa di Campobello di Mazara (Tp) si è confermata come una Verifiche Zootecniche di grande interesse, intesa a selezionare i migliori soggetti e a promuovere le peculiarità di razza da tramandare alle progenie. A conclusione della verifica l’Esperto Giudice La Barbera, ha esposto con soddisfazione i pregi di una discreta omogeneità di popolazione; di una tipicità manifesta che accorda tanto i futuri capostipiti R.S.R. quanto i Cirnechi di lunga genealogia. Un quadro che certamente promuove una razza esigua nei numeri ma in ascesa per pregio, con una giusta attenzione alla corretta selezione. 

Il titolo di Migliore di Razza è stato attribuito infine a Ciro del Corvo Rosso, di G. Toscano, maschio di 2 anni, di ottima taglia, compatto, assai tipico nel mantello e nell’espressione. Miglior Femmina è stata nominata Ash, di A. Cuffari, cinque anni, elegante, femminile, testa tipica e rappresentativa. Da menzionare Sofy di F. Chiarelli, 1 Ecc CAC in Classe Lavoro; e Teresa di C. Vaianella, 1 Ecc CAC in Classe Libera. 

Sempre tra i riconoscimenti il bassorilievo in bronzo raffigurante “Un Cirneco dell’Etna tra i Templi”, commissionato dalla S.A.C.E. al Maestro Scultore Antonino Cuffari e donato al Museo di Selinunte.

di G. Palazzolo

foto di D. Pizzurro

Risultati Raduno Selinunte

Catalogo Raduno Selinunte 26 Settembre 2021

Nuova cucciolata

Nati il 25 Luglio 2021, figli di discendenti di antiche linee di sangue.

GENITORI

Madre: Gaia

Padre: Cyrenensis Barocco

contatti e.mail: irene.magri@tiscali.it

Diventa Socio

“Essere Socio Amatore significa far parte di un gruppo di appassionati, con cui condividere il “grande amore” per questa straordinaria Razza. Iscriversi alla Società significa partecipare a moltissime iniziative dedicate al Cirneco e a noi Amatori stessi: manifestazioni, raduni, prove, convegni, incontri formativi. E poi saperne di più sull’educazione, la crescita, l’alimentazione, il benessere, lo sport… Diventare Soci Amatori vuol dire questo e molto altro ancora”.

Come diventare socio della sace

Essere Soci della Società Amatori Cirneco dell’Etna ti offre inoltre i seguenti vantaggi di E.N.C.I. 

Tariffe agevolate per le manifestazioni ENCI. 

Riduzione sulle tariffe applicate alle iscrizioni dei soggetti alle manifestazioni cinofile; ingresso ridotto alle manifestazioni per gli associati di gruppi cinofili e delle associazioni specializzate di razza (Vedi art. 19 del Regolamento speciale delle esposizioni canine, in vigore dal 1 gennaio 2009)

Consultazione online della rivista dell’ENCI I Nostri Cani

Organo ufficiale dell’ENCI, la rivista offre lo specchio delle attività cinofile con particolare riguardo al Libro genealogico, alla zootecnica, alla funzione del cane nel sociale che riflettono nell’insieme le finalità associative dell’Ente. Non è reperibile in edicola ma è disponibile online a tutti i soci allevatori e agli associati ai gruppi cinofili e alle associazioni specializzate di razza riconosciuti dall’ENCI.

Vantaggi assicurativi con UnipolSai

Tutti i tesserati ENCI (soci allevatori, associati di gruppi cinofili e delle associazioni specializzate di razza) possono fruire di delle seguenti garanzie assicurative: infortuni + responsabilità civile verso terzi per i tesserati e copertura assicurativa sugli infortuni del cane.

Convenzione tra ENCI e ACI 

Tessera ACI GOLD e ACI SISTEMA a prezzi scontati.

• Visulizza link (http://www.aci.it/promozioni/enci.html) 

Accordo con Salmoiraghi & Viganò

Sconti per l’acquisto di occhiali da vista, occhiali da sole e lenti a contatto a favore di tutti i tesserati ENCI e dei loro familiari.

• Visualizza la brochure

Acquisto di libri sul “Cirneco

I soci SACE/ENCI possono acquistare i volumi di cinofilia presentati sul sito.

Nuova Cucciolata

“Bb” DEI VIGNAZZI©

” Venuta alla luce lo scorso 19 Luglio, da Ginestra ed Enzo, la cucciolata “Bb” dei Vignazzi si caratterizza per una straordinaria vivacità, grande omogeneità e qualità del mantello, con un fulvo medio e liste bianche nelle zone di elezione, e una giusta lunghezza del pelo. 3 maschietti e 2 femminucce, sembrano già promettere per carattere ed espansività! “.

GENITORI

INFO:

Allevamento dei Vignazzi

via Vignazzi 31, 90040, Montelepre (Palermo) –

@: allevamentodeivignazzi@gmail.com – Tel/Whatsapp: +39.331.87.95.469

B dei Vignazzi ©

Consigli utili per l’acquisto di un cucciolo di razza Cirneco dell’Etna

Cari Amatori, prima di procedere all’acquisto del vostro Cirneco visitate “sempre” l’Allevamento: i cani devono essere ospitati in spazi puliti e luminosi, devono avere a loro disposizione un’adeguata zona verde in cui correre e giocare. I cuccioli devono essere socializzati e in ottima salute.

Ricordate che il Cucciolo, per legge, non può essere ceduto prima che abbia compiuto i 60 giorni di vita e che è buona prassi cedere i cuccioli attorno ai 3 mesi: in questo modo l’Allevatore avrà avuto la possibilità di seguire il cucciolo nella fase di imprinting e di completare il primo e secondo ciclo di vaccinazioni.

Il Cucciolo deve avere con se e visionabili il Libretto Sanitario (dove sono indicate vaccinazioni, trattamenti parassitari interni ed esterni), il Certificato di inoculazione Microchip per Identificazione Anagrafe Canina, Pedigree o in alternativa copia Modello A e B vidimati dall’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana).

Il buon Allevatore SACE vi seguirà in tutto il percorso della vita del vostro Cirneco: prima della cessione vi darà precise istruzioni sull’alimentazione e la cura del cucciolo e sarà sempre disponibile a darvi le indicazioni del caso per affrontare le varie criticità che si dovessero presentare nel corso degli anni.

“Un cane non è un oggetto, non può essere un regalo da fare al figlio capriccioso, non può essere scelto perché riflesso della moda o solo per eccentricità”

Domenico Tricomi

Cosa “consiglia” un Club di Razza come la Società Amatori del Cirneco dell’Etna?
Chi cerca Cirneco e non vuole cadere nelle trappole celate dalle vetrine di Internet, Foto Post Accattivanti da Social e da alcuni Pet-Shop, può rivolgersi al club di razza riconosciuto dall’Enci, la SACE, che avrà certamente da consigliare eccellenti cucciolate di  Amatori di grande serietà e consolidata reputazione.
Allevatori Riconosciuti ENCI

Un cane molto energico che viene isolato, represso o che non fa sufficiente attività, può sviluppare un animo distruttore, oppresso e impulsivo. Questi comportamenti saranno un problema per la famiglia, quindi accertatevi di potere sempre soddisfare le necessità del cane.

Sarah Hodgson